Spoonflower

FotorgujCreated

La zia di mio marito aveva un candeggio di stoffe e regolarmente portava a casa di mia suocera test, scampoli, scarti; risultato in garage ci sono tre armadi pieni a scoppiare di stoffa! Praticamente ogni volta che vado recupero qualcosa, il problema è che ormai sono rimasti solo pezzi tinta unita per cui comincio ad essere un po’ limitata. Ieri mattina però mi si è aperto un mondo, ho scoperto un sito americano che realizza e vende stoffa di designer emergenti, ma andiamo con ordine. Se ho capito bene, Spoonflower offre la possibilità a chiunque di inviare un file con un motivo da stampare e ne realizza il tessuto, la carta da parati o da regalo; per i comuni mortali che come me non vanno oltre Paint c’è la possibilità di acquistare le creazioni di questi designer che ovviamente ricevono una percentuale. I prezzi sono corretti e l’assortimento è talmente ricco che ce n’è per tutti i gusti, sinceramente sto avendo difficoltà a ridurre il mio carrello, non ho saputo resistere e mi sono lasciata andare un po’ troppo 😉

ps. ieri sera Spoonflower ha comunicato tramite il profilo Instagram che il 1 dicembre per 24 ore, le spese di spedizione sono offerte ovunque abitiate!!!!!! Non ci sono scuse, devo fare una selezione 😉

FotorhknlCreated

FotorCreated

FotorCreatebkd

Una delle mie nuove passioni: il tricotin

IMG_0188

Una delle mie nuove passioni è il tricotin. L’ho scoperto quando vivevo ancora a Lussemburgo, ma all’epoca non me ne sono interessata più di tanto; poi un giorno curiosando su Pinterest sono rimasta affascinata da cosa si puo’ creare e mi ci sono buttata. Al momento ho realizzato solo due decorazioni per la cameretta di Filippo e un progetto che è comparso su Cosebelle Magazine, ma ho tutto pronto per cominciare a realizzare le decorazioni per l’albero di natale.

Esistono due tipi di tricotin: quello semplice e quello a manovella che teoricamente dovrebbe essere più semplice da usare, ma sbaglio sempre qualche passaggio per cui torno sempre a quello semplice anche se porta via molto più tempo. La cosa che mi piace è che si possono realizzare semplicemente e relativamente in poco tempo moltissime cose; invidio moltissimo le persone che lavorano a maglia, io sono impaziente e ho bisogno di vedere rapidamente i progressi del progetto che sto realizzando.

FotorCreated

Su Cosebelle Magazine trovate la descrizione del procedimento…in questi mesi però ho studiato un po’ e ho trovato un paio di suggerimenti per facilitare il lavoro. Diverse blogger suggeriscono di servirsi del computer (Word, Internet,…) e stampare su carta la sagoma del progetto, in questo modo sarà più semplice modellare il fil di ferro seguendo il tracciato. La seconda dritta non l’ho ancora testata, ma mi ha convinta; in fase di chiusura del lavoro, non ricordo chi suggerisce di realizzare un semplice nodo, disfare la maglia che depassa e fissare i fili al nodo. Di fatto il procedimento è molto semplice e simile a quello per realizzare i braccialetti colorati che i ragazzini fanno con gli elastici, la sola differenza è che si utilizza un unico filo.

FotorCreatesd

Che ne pensate? Vi piacciono? Se sono riuscita a incuriosirvi, sulla mia bacheca Pinterest trovate tante altre idee 😉